CENTRO TECNICO DEL COMMERCIO

AZIENDA SPECIALE

DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI BOLOGNA

Camera di Commercio di Bologna

mercoledì 20 settembre 2017
Utilizziamo i cookie tecnici e di terze parti per fornire i nostri servizi. Proseguendo nella navigazione accetti il loro utilizzo. Visualizza l'informativa estesa chiudi
CENTRO TECNICO DEL COMMERCIO

CENTRO TECNICO DEL COMMERCIO

AZIENDA SPECIALE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI BOLOGNA

mercoledì 20 settembre 2017

PROGRAMMA PROMETHEUS

Executive Master Prometheus - Direzione Aziendale e Strategica

Executive Master in

DIREZIONE AZIENDALE E STRATEGICA

23° Edizione

Data d'inizio 10 novembre 2017

PRESENTAZIONE DEL PERCORSO FORMATIVO

In considerazione della necessità di un costante affinamento delle capacità gestionali e relazionali in ambito professionale da parte di coloro che ricoprono incarichi di responsabilità nella gestione d'impresa, l'Executive Master Prometheus è finalizzato a far acquisire le conoscenze specifiche relative alle diverse funzioni aziendali ed una visione intersettoriale dei processi che interagiscono nell'impresa.

L'Executive Master Prometheus è inoltre teso a sviluppare e perfezionare le competenze professionali dei partecipanti attraverso un sistematico approccio interdisciplinare nonché ad affinare le abilità le tecniche manageriali, gli stili e gli atteggiamenti direzionali, secondo una visione strategica della prospettiva aziendale.

E' rivolto esclusivamente ad imprenditori, dirigenti e quadri direttivi che credono nell'importanza strategica di un approccio globale alle organizzazioni e di una conseguente visione interfunzionale delle dinamiche aziendali.

OBIETTIVI FORMATIVI

  • Sviluppare le competenze professionali specifiche con una visione interfunzionale delle dinamiche aziendali
  • Sviluppare le competenze economiche e strategiche legate alla lettura del contesto economico
  • Acquisire consapevolezza rispetto al tema dell'internazionalizzazione d'impresa
  • Affinare le abilità e le tecniche manageriali, con particolare riferimento alle capacità da esprimere sia in ambito relazionale che in sede decisionale
  • Perfezionare le tecniche di "problem solving" e "decision making" al fine di sviluppare la capacità di raggiungere gli obiettivi prefissati
  • Migliorare gli stili e gli atteggiamenti direzionali secondo una visione strategica delle prospettive aziendali
  • Potenziare le abilità di coordinamento a livello aziendale dei flussi informativi
  • Valorizzare la capacità di percepire ed interpretare la cultura d'impresa

PERCHÉ PROMETHEUS

INTERSETTORIALITÀ

Presenza di aziende differenti per settore merceologico, dimensione, natura e finalità.
La logica formativa dell'intersettorialtà si fonda sul concetto dell'apprendimento per differenza.
I partecipanti, attraverso un confronto a 360°, hanno la possibilità di individuare modelli e logiche nuove che, debitamente implementate, possono costituire un processo innovativo per la propria organizzazione.

INTERCULTURALITÀ E INTERNAZIONALIZZAZIONE

Il percorso formativo, in accordo anche con la promozione della CCIAA sul tema dell'internazionalizzazione, approccia ogni intervento dando particolare risalto alla relazione: "contenuto trattato / implicazioni internazionali".

FLESSIBILITÀ

L'Executive Master Prometheus, si svolge in incontri full-time a cadenza settimanale; questa scelta, rispettosa dell'ecologia personale e professionale del manager, consente di organizzare il proprio tempo impattando moderatamente sulla gestione aziendale o personale. L'intero percorso viene videoregistrato per dare la possibilità al partecipante di rivedere la lezione presso gli uffici del CTC oppure di scaricare il file audio dal portale aziendale.

PROFESSIONALITÀ

Il percorso formativo, vede la collaborazione di un team di docenti altamente qualificato composto da: docenti universitari, consulenti, professionisti di specifici settori, testimonianze autorevoli di manager aziendali

PERSONALIZZAZIONE

Al partecipante viene proposto, oltre alla formazione d'aula, un percorso di affiancamento e monitoraggio finalizzato ad analizzare le aree di miglioramento individuali e gli obiettivi di apprendimento

COMMUNITY E NETWORKING PROFESSIONALE

Viene agevolata la creazione di una Community tra i partecipanti con lo scopo di fornire uno strumento rapido ed efficace per lo scambio di idee e per il confronto concreto. Tale scambio è supportato dal Learning Management System (LMS) del CTC, una piattaforma applicativa che permette l'interazione fra i partecipanti in modalità e-learning, attraverso l'uso di strumenti sincroni ed asincroni.

STRUTTURA DIDATTICA

FOCUS INDIVIDUALE

Ogni partecipante sviluppa un percorso di affiancamento manageriale finalizzato a migliorare le specifiche competenze trasversali in relazione ai propri obiettivi personal-professionali.
Sono previsti tre incontri individuali che si svolgono parallelamente alle sessioni d'aula.

WARMING UP DI GRUPPO

La sessione formativa si apre con la presentazione del gruppo.
Il trainer, attraverso una modalità formativa di tipo attivo, crea le condizioni individuali e di team per un apprendimento efficace, incentivando il singolo a esprimere se stesso, i propri obiettivi professionali e le proprie ambizioni formative.

TRAINING

Gli argomenti del programma sono raggruppati nelle seguenti tre aree:
VIEW SKILLS, competenze di scenario
HARD SKILLS, competenze funzionali e specifiche
SOFT SKILLS, competenze trasversali

PROJECT WORK

Al termine del percorso formativo i partecipanti sono guidati nella realizzazione di un Project Work su aree tematiche di interesse; il Project Work viene elaborato dai partecipanti e viene presentato, per un feedback finale, ad una commissione scelta di professionisti e consulenti oltre ai referenti CTC.

NELLO SPECIFICO, IL PROGRAMMA PREVEDE:

VIEW SKILLS, competenze di scenario

La conoscenza delle dinamiche che attengono all'evoluzione dei mercati, la capacità di interpretare i principi economici che sono alla base delle decisioni aziendali costituiscono le condizioni necessarie e basilari per l'attivazione di un processo di perfezionamento manageriale finalizzato all'assunzione di una visione globale del macro-ambiente economico in cui l'impresa interagisce.
Questo primo focus formativo è, pertanto, caratterizzata dall'analisi del quadro economico con particolare riferimento ai temi chiave dell'internazionalizzazione e del sistema finanziario.

Sistema finanziario e logiche di mercato

Il sistema finanziario: funzioni ed articolazione
Il quadro macroeconomico: variabili reali e variabili finanziarie, le prospettive dopo la crisi
Monete, attività finanziarie, tassi di interesse: la lettura del Sole 24 Ore
La piazza finanziaria italiana: struttura e prospettive
Il processo finanziario e l'internazionalizzazione dei mercati
L'uso delle informazioni economico-finanziarie per la gestione del vantaggio competitivo

I sistemi industriali e le loro dinamiche

Il paradigma Struttura-Comportamenti-Performance
Le strategie di deterrenza all'entrata
La differenziazione del prodotto e la segmentazione del mercato

Il finanziamento delle PMI:

Fabbisogno finanziario forme di copertura
Finanza e Sviluppo
Il capitale di rischio e gli operatori di private equity

Internazionalizzazione: I nuovi scenari di mercato

La lettura e l'analisi dei mercati per l'elaborazione di strategie di intervento in contesti di internazionalizzazione
Ma motivazione per esportare
L'organizzazione interna per esportare
La ricerca delle informazioni e degli interlocutori
Differenziazione tra i Paesi e i mercati di riferimento
Le variabili interculturali per la sostenibilità del progetto di internazionalizzazione
Analisi e selezione di mercati potenziali
Le modalità di entrata in un nuovo mercato
Entrata diretta ed entrata indiretta (ciò influisce sulla capacità di controllo del business in quel mercato)
Variabili per la selezione dei mercati
Adempimenti per un corretto approccio ai mercati internazionali (fiscali, doganali, etc...)

HARD SKILLS, competenze funzionali e specifiche

L'acquisizione di una logica interfunzionale nel processo di gestione aziendale e strategica vede il proprio presupposto nell'analisi delle aree critiche in cui il manager deve operare, in quanto solo attraverso la visione complessiva dei contenuti attinenti alle singole funzioni aziendali è possibile individuare le conoscenze e le metodologie applicabili in un'ottica interdisciplinare.
La nuova struttura di "Prometheus" analizza le principali aree funzionali aziendali ponendosi l'obiettivo di focalizzare l'attenzione sui key-process ovvero su quelle attività considerate “chiavi di volta” che sono fondamentali per considerare virtuosa un'organizzazione; tali processi, che sono riscontrabili in tutte le organizzazioni a prescindere dalle dimensioni e dal settore, vengono comunque affrontati valorizzando le differenze significative esistenti tra grandi aziende e PMI e, a livello macro, tra i principali settori merceologici.

STRATEGIA E MARKETING MANAGEMENT
La gestione strategica dell'impresa

La relazione fra impresa e ambiente
- l'identificazione dei segnali ambientali
- l'analisi delle macrovariabili ambientali
La definizione del business
L'analisi competitiva
- la concorrenza allargata
- l'analisi del potere contrattuale
- la concorrenza e le caratteristiche del settore
- la creazione del vantaggio competitivo
- il processo di integrazione strategica delle risorse aziendali

L'evoluzione del marketing management

L'analisi dei mercati e dei comportamenti d'acquisto
- il processo d'acquisto dei beni di consumo
- il processo d'acquisto dei beni industriali
La segmentazione del mercato
- i benefici
- i requisiti
- le alternative di segmentazione
- la segmentazione del mercato dei beni di consumo e industriali
Il posizionamento strategico del prodotto
- le mappe percettive
- i criteri di posizionamento
Il sistema informativo e le ricerche di marketing
Il Piano di Marketing: analisi e costruzione
Aspetti avanzati della pianificazione di marketing
Il Trade Marketing Management
L'E-Marketing
La gestione del marketing mix
Il direct marketing e la comunicazione integrata
Dal "servizio all'industria" all'"industria dei servizi"

LA STRUTTURA COMMERCIALE E IL MARKETING OPERATIVO

Funzioni generali, funzioni specifiche e organizzazione interna
La valutazione del proprio mercato di riferimento
La rete di vendita e i principali aspetti della gestione della rete
Le analisi periodiche dei risultati
La previsione delle vendite
Web e vetrina virtuale

OPERATIONS E SUPPLY CHAIN: LA GESTIONE DELLA CATENA DISTRIBUTIVA

La creazione di Valore nel sistema operativo

Gli approvvigionamenti

Evoluzione del ruolo e dei compiti della funzione
Gli approvvigionamenti come text-center di profitto e il loro contributo alla riduzione dei costi
Integrazione con le altre funzioni aziendali
La gestione dei materiali

La logistica quale funzione strategica

Gli obiettivi della logistica nell'attuale sistema imprenditoriale e nel contesto del mercato globale
L'attività della logistica in relazione alle norme CEN
Il Sistema Logistico Integrato
La gestione delle informazioni nell'ambito logistico e le linee guida dei supporti di Information Technology
Le risposte della logistica integrata alle attuali esigenze di compressione dei tempi
- riduzione dei costi
- livello competitivo del servizio
Modelli e tecnologie operative
Supply Chain nell' E-business
Metodologie di gestione nella customer satisfaction dei servizi di logistica

AMMINISTRAZIONE, CONTROLLO E FINANZA
Il bilancio d'esercizio e la sua lettura

L'articolazione del piano dei conti
La programmazione, la gestione ed il controllo finanziario della performance aziendale
La previsione e pianificazione amministrativa e finanziaria nel quadro della programmazione d'impresa

Il controllo e la sostenibilità finanziaria della performance aziendale

L'analisi dei flussi finanziari:
- il prospetto delle fonti e degli impieghi totali
- il prospetto delle variazioni intervenute nel capitale circolante ed il prospetto delle variazioni intervenute nella liquidità aziendale
Il cash flow come strumento per la scelta, la selezione e la valutazione degli investimenti
Il benchmarking economico-finanziario

Il controllo di gestione: fondamenti e principi

Gli strumenti del controllo: bilanci, budget, analisi di ricavi, costi e margini
Gli elementi per la definizione di un sistema di controllo di gestione

GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE

Modelli organizzativi, gestione delle complessità e Change Management
- Fondamenti di teorie dei sistemi aziendali
- I nuovi modelli organizzativi e il check-up dell'organizzazione
- Riorganizzazione e Ristrutturazione aziendale: costi, risorse, vincoli e opportunità

Selezione, Formazione e Sviluppo: quali connessioni

- La gestione del clima d'impresa: individuo e gruppo nell'organizzazione
- Analisi del fabbisogno organizzativo: talenti, profili chiave, sviluppo del potenziale e motivazione personale
- I metodi di ricerca e selezione del personale
- Analisi e valutazione delle competenze organizzative: profilo, posizione, prestazioni, potenziale
- Pianificazione e gestione delle carriere
- Sistemi di gestione delle prestazioni e del potenziale

IL PROCESSO INTEGRATO DI COMUNICAZIONE AZIENDALE

La comunicazione aziendale: metodi e strumenti
L'ufficio stampa: tra comunicazione e Relazioni Pubbliche
La gestione dell'immagine aziendale
L'"action plan": la diffusione a cascata dei valori della mission aziendale e degli obiettivi strategici

L'ANALISI E L'INSERIMENTO DEI SISTEMI DI QUALITÀ

La qualità totale come concetto di valore interdisciplinare alle diverse funzioni aziendali
Analisi, pianificazione e realizzazione dei sistemi di qualità
Circoli di qualità e gruppi di miglioramento
Le normative italiane ed internazionali sulla qualità nelle aziende di produzione e di servizio

INFORMATION E COMMUNICATION TECHNOLOGY

Il sistema informativo: l'insieme di risorse umane, organizzative, tecnologiche
Cultura organizzativa e competenze
Il concetto di processo di Business per la produzione del valore
Il business e l'ICT: l'architettura di insieme ispirata al modello TOGAF/Archimate
La gestione del servizio IT (IT Service Management) ispirata ad ITIL
Sicurezza informatica
To outsource or not to outsource: gestire contratti di IT outsourcing
La gestione dei cambiamenti, riducendo i rischi di “rigetto”

SOFT SKILLS, competenze trasversali

La terza fase di "Prometheus" è rivolta all'analisi e allo sviluppo delle doti e delle abilità manageriali, in quanto indispensabili, oltre che nei rapporti professionali di tipo relazionale, anche nella gestione delle problematiche attinenti alle singole funzioni aziendali. Il manager moderno deve possedere diversificate competenze legate sia al self management che ai processi di Leadership e gestione del collaboratore.
Contesti e abilità imprescindibili sono tuttavia:
Comunicazione efficace e Leadership
- La comprensione e la valorizzazione del processo relazionale
- La gestione del conflitto e l'aspetto negoziale nella comunicazione
Innovation Management
- Problem solving e decision making: la generazione di nuove idee
- Metodi e strumenti per aumentare l'efficacia cognitiva
- Una nuova forma mentis: connessioni più rapide per mappe più ricche
Autostima e self efficacy
- L'autostima come processo di motivazione personale
- Relazione tra sentimento di auto - efficacia, autostima, motivazione, produttività individuale e self empowerment
- Il processo di self empowerment

CALENDARIO DEGLI INCONTRI

10 novembre 2017dalle 9.00 alle 17.00
24 novembre 2017dalle 9.00 alle 17.00
1 dicembre 2017dalle 9.00 alle 17.00
15 dicembre 2017dalle 9.00 alle 17.00
12 gennaio 2018dalle 9.00 alle 17.00
19 gennaio 2018dalle 9.00 alle 17.00
26 gennaio 2018dalle 9.00 alle 17.00
2 febbraio 2018dalle 9.00 alle 17.00
9 febbraio 2018dalle 9.00 alle 17.00
16 febbraio 2018dalle 9.00 alle 17.00
23 febbraio 2018dalle 9.00 alle 17.00
2 marzo 2018dalle 9.00 alle 17.00
9 marzo 2018dalle 9.00 alle 17.00
16 marzo 2018dalle 9.00 alle 17.00
23 marzo 2018dalle 9.00 alle 17.00
14 aprile 2018dalle 9.00 alle 17.00
4 maggio 2018dalle 9.00 alle 17.00
11 maggio 2018dalle 9.00 alle 17.00
18 maggio 2018dalle 9.00 alle 17.00
25 maggio 2018dalle 9.00 alle 17.00
9 giugno 2018dalle 9.00 alle 17.00
16 giugno 2018 (presentazione project work)dalle 9.00 alle 17.00

Docenti e relatori

VIEW SKILLS, competenze di scenario

Elisabetta Gualandri

Sono Professore ordinario di Economia degli Intermediari Finanziari presso l'Università di Modena e Reggio Emilia, svolgo altresì attività di progettazione e docenza su tematiche inerenti il credito a la finanza. Dal 2012 sono membro del CDA di Banca popolare dell'Emilia Romagna. Partecipo al comitato tecnico scientifico dell'incubatore "Knowbel" - Tecnopolo di Modena presso l'Unione Terre di Castelli e da settembre 2013 sono chiamata a far parte dell'advisor group "Access to Risk Finance", programma dell'UE Horizon 2014-2020.

Fabrizio Ceriello

Sono Consulente sulle tematiche relative all'Internazionalizzazione d'Impresa per numerose aziende ed Enti del territorio nazionale. Mi occupo altresì dell'implementazione di progetti relativi al commercio internazionale on line.

Gianluca Marchi

Sono Professore di prima fascia in Economia e Gestione delle Imprese presso l'Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e da febbraio 2013 sono anche referente del Corso di Laurea di Economia e Marketing Internazionale presso la medesima Università. Ho partecipato a numerosi progetti di ricerca a livello nazionale e locale in qualità di responsabile o di collaboratore. Insieme a Italia Lavoro, CNA e Lapam di Modena ho partecipato al progetto "Laboratorio per l'internazionalizzazione" realizzato per la Provincia di Modena. Ho svolto attività didattica e seminariale all'interno di corsi di formazione e master presso vari enti e istituzioni pubbliche e private.

Valeria Venturelli

Sono Professore Associato di Economia degli Intermediari Finanziari, presso l'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Insegno Economia del mercato mobiliare, Finanza Aziendale M2 - Capital Budgeting, Mercato obbligazionario e dei derivati, Economia degli Intermediari Finanziari, Retail e Private Banking e Gestione finanziaria. Svolgo attività di docenza in Master e percorsi di specializzazione universitari.

HARD SKILLS, competenze funzionali e specifiche

Francesco Bonvicini

Già Responsabile del Personale delle Officine Cevolani S.p.A., nonché Direttore del Personale della S.F.I.R. Zuccherificio e della Bonfiglioli Riduttori S.p.A., attualmente sono Direttore del Personale di Alfa Wassermann dove mi occupo della definizione delle politiche di gestione e di formazione del personale nonché delle relazioni sindacali.

Gianluca Celli

Ho lavorato per Accenture, Ferrari, BMW, GuidarePilotare. Ho ricoperto ruoli quali Direttore Generale, Direttore Commerciale e Marketing, Export Sales Manager, Fair Manager Marketing Product Manager e Web Marketing Manager.. La conoscenza di numerosi settori e dei nuovi scenari è uno dei benefici che posso apportare nelle nuove esperienze, grazie a 12 anni da "italiano all'Estero", 10 anni di lavoro in Multinazionali.

Filippo Fabbrica

Sono stato Responsabile del controllo di gestione della Direzione Commerciale di Bologna di IBM Italia. Mi sono abilitato all'esercizio della professione di Dottore Commercialista nel 1991, professione che intraprendo, in forma di Studio Associato, per fornire servizi di revisione contabile e di consulenza fiscale e finanziaria.

Massimo Olivotti

Sono stato Responsabile della programmazione, produzione-gestione scorte e della distribuzione di importanti aziende nonchè Amministratore delegato della società Palletways Italia. Attualmente sono consulente e formatore in ambito della Logistica dei sistemi integrati, Supply chain, reti distributive e organizzazione aziendale.

Marco Tieghi

Sono Professore ordinario di Economia Aziendale presso la facoltà di Economia dell'Università di Bologna. Attualmente sono docente di Bilanci Aziendali e Costing.

Giulio Destri

Dal 2003 sono professore a contratto di Sistemi Informativi presso il corso di laurea in Informatica dell'Università degli Studi di Parma, dove ho insegnato per 6 anni anche Ingegneria del Software. Ho collaborato all'MBA di Management in Network Economy presso l'Università Cattolica di Milano come docente. In questi anni ho operato sia entro importanti realtà italiane e internazionali come EFSA, Barilla, NTT Data Europe, CRIF, Telecom Italia, Banca Intesa, Cedacri, Marina Rinaldi, ST Microelectronics e CISCO Photonics Italia, sia presso enti pubblici come la Regione Emilia-Romagna, ospedali e PMI.

Fabrizio Binacchi

Sono Giornalista, direttore Rai Emilia-Romagna, direttore ad interim Rai Friuli-Venezia Giulia. Sono inoltre docente a contratto di Teoria e tecnica dei linguaggi giornalistici tv, radio web Alma Mater Studiorum Università di Bologna Master in Giornalismo SSG "I.Alpi", editorialista economico per Pensalibero.it e Voce di Mantova.

SOFT SKILLS, competenze trasversali

Davide Cortesi

Sono consulente e formatore, ho sviluppato una forte esperienza nel settore del Branding e della Comunicazione di Prodotto e da oltre dieci anni mi occupo di Empowerment e Best Performance sia in ambito individuale sia in ambito organizzativo. Il modello di intervento che ho sviluppato e che propongo si focalizza principalmente sulla dimensione "energetica" dell'individuo, dove il termine energia rappresenta il "carburante" che ci permette di raggiungere obiettivi e risultati importanti: "dimenticate tutto quello che avete imparato! Il segreto di performance di successo è racchiuso nella gestione consapevole della vostra energia!"

Leonardo Milani

Sono Psicologo e docente di psicologia del benessere. Sono Mental Trainer della Pattuglia Acrobatica Italiana, Frecce Tricolori. Cattedra di Leadership Interiore presso l'Istituto Studi Militari Aeronautici dell'Aeronautica Militare Italiana; sono stato docente di "Psicologia dell'organizzazione", presso il Corso di Laurea in Scienze Aeronautiche, Facoltà di Scienze Politiche, Università di Firenze. Ho collaborato con le Redazioni di RaiUno, RaiSport, Tg Due Salute, Medicina 33, SkySport e con RadioUNO per servizi legati al tema del miglioramento. Mi occupo della formazione di atleti di interesse nazionale ed internazionale, soprattutto in campo motoristico.

TESTIMONIANZE ECCELLENTI in TAVOLA ROTONDA

All'interno del percorso formativo sono previsti momenti di confronto e approfondimento con testimoni eccellenti provenienti da importanti realtà organizzative del territorio che proporranno una riflessione guidata finalizzata a connettere teoria e pratica organizzativa.

Dicono di noi

"Ottimo bagaglio formativo come prima esperienza per figure ad alto livello manageriale. Fornisce una base solida per successive formazioni specifiche e per applicazioni nella vita professionale"
FER - Ferrovie Emilia Romagna - Fabrizio Maccari
Direttore Investimenti, Tecnico e IT

"Un'esperienza complessivamente molto positiva, poliedrica perchè affronta il management aziendale da una serie di punti di vista diversi e complementari. Alto livello di competenza e professionalità dei docenti e dell'organizzazione"
FER - Ferrovie Emilia Romagna - Isabella Malagutti
Architetto, in staff con l'amministrazione si occupa di progetti di logistica

"Benfatto, curato ed equilibrato. Il materiale fornito è esauriente e ben costruito da parte dei docenti che si sono rivelati eccellenti, molto preparati e disponibili come anche l'organizzazione e l'intero staff.
ITALTRACTOR ITM SPA - Ilario Cassai
Direttore degli investimenti

"Corso estremamente interessante ed articolato. Mi stimola ad approfondire e continuare la mia formazione"
RUBBI SRL - Massimo Rubbi
Imprenditore

"Un'esperienza ricca, sia di contenuti che di stimoli, il tutto verso una maggiore consapevolezza professionale e personale. Uno strumento imprescindibile per proseguire il percorso lavorativo e di crescita"
EXPO CONSULTING SRL - Elisabetta Zagnoli
Socio e Consulente


Modalità di partecipazione

L'iscrizione deve essere effettuata mediante l'invio, a mezzo posta, posta elettronica certificata o telefax, della Scheda di adesione debitamente compilata e sottoscritta. Il ricevimento della scheda da parte del CTC determina il perfezionamento dell'iscrizione, salvo diversa comunicazione da parte della Direzione del corso, essendo la partecipazione al medesimo a numero programmato.

Quota d'iscrizione

La quota d'iscrizione prevista, che vede una partecipazione finanziaria della Camera di Commercio di Bologna, è comprensiva del materiale didattico e dell'utilizzo della biblioteca, emeroteca e videoteca del CTC. L'intero programma sarà infatti video-registrato per permettere agli iscritti di prendere visione degli incontri ai quali fossero interessati, per un ulteriore rinforzo formativo.

La quota di partecipazione è di Euro 2.900,00 + IVA e comprende:

  • 133 ore di formazione suddivise per aree tematiche
  • 7 ore di Warming up di gruppo
  • 7 ore di tavola rotonda
  • Incontri/focus individuali - uno prima dell'inizio del percorso, uno a metà e uno prima della performance di presentazione dei Project Work
  • Iscrizione e utilizzo della piattaforma LMS - Learning Management System su cui verranno pubblicati i file audio delle lezioni e il materiale didattico
Scheda di iscrizione

Attestato di frequenza

A coloro che frequenteranno il programma nella sua globalità (compresa la realizzazione del Project Work) verrà rilasciato un attestato di frequenza specifico per l'Executive Master in Direzione Aziendale e Strategica.

Informazioni

Il CTC, in convenzione con alcune strutture alberghiere della città è in grado di offrire condizioni agevolate di pernottamento ai partecipanti fuori sede che ne faranno richiesta.

Contatti

Telefono 051 6093200
Telefax 051 6093230
Posta Elettronica: ctc.formazione@bo.camcom.it
Posta Elettronica Certificata: ctc@pec.ctcbologna.it

ORARIO

Dal lunedì al giovedì in orario 8.30 - 12.30 ; 14.00 - 17.30
il venerdì
8.30 - 12.30

SEDE

Via Alfieri Maserati adiacente n.16 - 40128 Bologna

Coordinamento organizzativo: Dott.ssa Laura Rossi